Credo che dalle nostre parti non si conosca abbastanza quell’irlandese classe 1972 di John Carney. Irrompe sulla scena mondiale nel 2007 con Once (Una volta) riuscendo con un gruppo di amici a mettere in piedi un film memorabile capace di vincere un Oscar come miglior canzone: una di quelle storie che dovrebbero fare la felicità di giornalisti e addetti al settore, per quanto si presti ad incarnare la favola di chi, solo grazie al suo talento, riesce ad affermarsi in un settore tanto proibitivo come il cinema.

Leggi l’articolo Tag:, , , ,

Styx, in programma venerdì 8 marzo 2019 alle 21.00 nella nostra rassegna Cineforum Mon Amour al cinema Turroni di Oderzo, è la storia della trasformazione di Rike, una forte donna borghese strappata dal suo mondo felice durante un viaggio in barca a vela. Nella traversata in solitaria verso l’isola di Ascensione si troverà infatti coinvolta in un vortice di azioni che solleveranno un dilemma morale.

Leggi l’articolo Tag:, ,

Inizierà mercoledì 17 aprile 2019 alle 20:30 al Cinema Turroni di Oderzo “Effetto Cinema 3”. Si tratta del 3° Corso di Linguaggio Cinematografico del Circolo Enrico Pizzuti tenuto dalla Dott.ssa Elena Grassi, educatore audiovisivo e critico cinematografico. Il Corso si svilupperà per 8 mercoledì dalle 20:30 alle 22:30 e avrà come tematica l’autore. Non è necessario aver preso parte al corso precedente.

Leggi l’articolo Tag:, ,

Lo ammetto, rivedere un film o parti di esso è un’attività che pratico spesso, forse anche troppo. Lo faccio con François Truffaut, con Christopher Nolan e soprattutto con Quentin Tarantino. E se tra i film di questi autori ce n’è uno a cui sono affezionato particolarmente, è proprio Bastardi Senza Gloria (2009), settimo magnifico lungometraggio del regista italo-americano di Knoxville.

Leggi l’articolo Tag:,

Billy Wilder si è sposato due volte. Solo due volte. Poche, ho sempre pensato, per essere un regista di Hollywood. Dopo il primo matrimonio, durato sette anni ma del quale lui dice che era già finito dopo due o tre, la moglie importante è stata ovviamente la seconda, Audrey Young, conosciuta sul set di un film dove lei, cantante, faceva la parte di una guardarobiera. Lui dice che si è innamorato di lei vedendo entrare nel campo della macchina da presa il suo braccio che porgeva un cappello a Ray Milland in Lost Weekend (Giorni perduti, 1945). Si è innamorato del braccio, dice.

Leggi l’articolo

Tag:, ,