30 marzo - 1 giugno 2022

Corso online di linguaggio cinematografico
Effetto Cinema 1
Il linguaggio dei film

Docente: Elena Grassi

Il Circolo Cinematografico Enrico Pizzuti organizza un corso di linguaggio cinematografico dal titolo "Effetto Cinema 1" che si svolgerà online su piattaforma Zoom dal 30 marzo al 1 giugno 2022.

Il corso parte dalle basi del linguaggio audiovisivo: dall’illustrazione degli elementi che compongono un discorso filmico all’analisi critica di un film. Verrà proposta una panoramica sull’evoluzione del linguaggio cinematografico dalle origini (i fratelli Lumière) al post moderno (Quentin Tarantino).

Ogni concetto teorico/linguistico sarà illustrato attraverso scene di film celebri (a titolo di esempio “Quarto Potere”, “Psycho”, “Shining”, “Barry Lindon”, “Ladri di biciclette”, “C’era una volta in America”, “Effetto notte”, “Fino all’ultimo respiro”, “Titanic”, “Natural Born Killers”, “Pulp Fiction”).

Quando, dove e come

Il corso ha un costo di 50,00 € e prevede 10 lezioni per 16 ore totali. Si terrà su piattaforma Zoom tutti i mercoledì dal 30 marzo all'1 giugno 2022, dalle 18:30 alle 20:00 e dalle 18:30 alle 20:30 le ultime due sere. Una volta raggiunto il numero minimo di iscritti il corso sarà attivato e riceverai via mail tutte le istruzioni per l'accesso.

È possibile accedere a Zoom da computer e da dispositivo mobile tramite l'installazione della relativa app gratuita (consigliato) o tramite browser web (solo computer desktop). Non è necessario registrare un nuovo account Zoom per partecipare.

A chi è rivolto

A tutti, specialmente a chi vuole conoscere o approfondire il mondo della cinematografia sviluppando un approccio critico alle opere filmiche e più in generale audiovisive (cortometraggi, documentari, serie tv); a chi vorrebbe realizzare riprese video in maniera raffinata avendo consapevolezza delle regole di ripresa e di montaggio che sottostanno al linguaggio audiovisivo; a insegnanti ed educatori che vogliano sperimentare con i propri alunni visioni critiche di opere cinematografiche.

Argomenti

  1. Introduzione al linguaggio audiovisivo 1: rappresentare per immagini in movimento.
    Il cinema come finzione narrativa: fasi, ruoli attanziali, ordine e luogo del racconto.
  2. Introduzione al linguaggio audiovisivo 2: il senso del tempo nell’immagine.
    Il tempo e la durata nel cinema: flashback, flashforward, ellissi, sommario, pausa, estensione.
  3. L’inquadratura.
    Concetto di campo e fuori campo, scala dei campi, scala dei piani, angolazioni e luci, inquadratura soggettiva.
  4. I movimenti di macchina e il suono.
    I movimenti di macchina: panoramica, carrellata, macchina a mano. Il suono: voci, rumori e musica. Concetti di suono in, suono off e suono over.
  5. Il Montaggio 1.
    Il montaggio narrativo. Regola del campo/controcampo (o regola dei 180°) per filmare i dialoghi.
  6. Il Montaggio 2.
    Il montaggio connotativo, il montaggio formale, il montaggio proibito o piano sequenza.
  7. L’evoluzione del linguaggio cinematografico: dalle origini al cinema classico.
    Dal concetto di cinema come documentazione della realtà a quello di cinema come fabbrica dei sogni, con il confronto tra le opere dei cineasti Lumière e Méliès. Il cinema come rappresentazione dell’azione con Smith e Porter, e la nascita del montaggio con Griffith.
  8. L’evoluzione del linguaggio cinematografico: dal neorealismo alla nouvelle vague.
    La rottura delle regole del cinema classico e la nascita delle avanguardie: dal neorealismo alla Nouvelle Vague.
  9. L’evoluzione del linguaggio cinematografico: il cinema post moderno. I canoni del cinema post moderno con illustrazione dei nuovi paradigmi narrativi, visivi e sonori (da Oliver Stone, alle ricerche di Baz Luhrman e Quentin Tarantino)
  10. Analisi e lettura critica di filmati.
    Esercitazione

La docente: Elena Grassi

Laureata in Scienze delle Comunicazione all’Università di Trieste con una tesi in “Teorie e tecniche del linguaggio cinematografico”. Ha conseguito il Master in Educazione audiovisiva e multimediale all’Università di Padova, dove ha inoltre ottenuto il Dottorato di ricerca in Scienze Pedagogiche, dell’Educazione e della Formazione, con una tesi di educazione ai media svolta in collaborazione con la University of Texas (USA).

È giornalista di cultura e spettacoli per i quotidiani veneti del Gruppo Gedi, critico cinematografico per la rivista nazionale Filmcronache e collaboratore dell'Ufficio stampa della Veneto Film Commission.

Da diversi anni svolge la professione di educatore audiovisivo per enti pubblici e privati tenendo laboratori con bambini e ragazzi dai 10 ai 18 anni, e si occupa inoltre di formazione degli adulti nell’ambito dei linguaggi mediali. Nel 2021 è stata selezionata dal Ministero della cultura tra i 200 esperti italiani per il progetto "Cinema per la Scuola".

Ha svolto attività di tutoraggio per i laboratori dell’insegnamento di “Didattica dell’immagine” per il corso di laurea in Scienze dell’Educazione dell’Università di Padova.

Tra le sue pubblicazioni “Lavorare nel cinema” per Ialweb, “Psycho: la costruzione visiva del doppio” per Franco Angeli Editore, "The Kingdom" in “Il Mio Terzo Dizionario delle Serie TV" per Becco Giallo.